LA NUOVA COLLEZIONE: MOVING PALERMO

"Penellate fotografiche" PRESENTATE da "SPINNATO dal 1860"

Luci scintillanti raccontano storie. I colori brillano alla luce. Silouettes fluenti. Le fotografie di Guido Giuttari sembrano essere acquarelli. Però il pennello dell’artista è la sua macchina fotografica.

Dal 2011 ha sviluppato questo modo irripetibile di fotografare. È nata una moltitudine di immagini che parlano della velocità del nostro mondo moderno. Ma si avverte subito: La velocità dei corpi fa vedere i colori in un modo particolare. In questo senso l’arte di Guido Giuttari è vicino all' impressionismo: le forme danno spazio ai colori. L'opera d’arte cambia la prospettiva dell’uomo percettivo. Questo è il nucleo del lavoro di Guido Giuttari pure  -  e l’intenzione più nobile dell’arte in generale.

Gli impressionisti seppero: Quando spariscono i contorni degli oggetti in un quadro, le luci colorate vanno direttamente dagli occhi al cuore. Sono musica, emozioni. Per questo l’arte di Guido Giuttari è così forte. Le sue fotografie sono delle melodie per gli occhi.

La nuova serie ci porta a Palermo. Dove vive il cuore dell'artista.
È vero che Guido Giuttari ha imparato il suo mestiere a New York ma in fondo il suo cuore rimane sempre in Sicilia. Palermo è la sua città, che porta sempre con se.

Grandiosa l'idea della familia Spinnato di chiedere a lui di usare le “pennellate fotografiche” e portarle nella metropoli siciliana! Il risultato ha dato ragione. Vediamo una città in poesia. Camminiamo insieme alle persone al Duomo, al Teatro Massimo, al Politeama e molti altri posti bellissimi. Ma la nostra prospettiva è cambiata stavolta. La musica è arrivata nel nostro cuore. Grazie al fotografo Guido Giuttari!